Basovizza, luogo simbolo del martirio giuliano-dalmata

IMG-20170211-WA0006

Articolo pubblicato su Il Giornale d’Italia 

Cossiga fu il primo Presidente della Repubblica a recarsi alla Foiba di Basovizza, divenuta Monumento nazionale durante il mandato di Scalfaro

IMG-20170211-WA0006

Bilancio positivo per gli accessi al Monumento nazionale e al Centro di documentazione della Foiba di Basovizza, che è stato inaugurato il 10 febbraio 2008. In quello stesso giorno prese anche avvio la collaborazione tra la Lega Nazionale e il Comune di Trieste per la gestione (www.foibadibasovizza.it) del monumento stesso, che è possibile visitare sempre e gratuitamente.

Confermato da febbraio a giugno il periodo di maggior frequentazione dell’area, per la quale è stato segnalato il record lo scorso aprile, quando si ebbero ben 26mila visitatori. Nel corso degli anni si è individuato un indice pari al 48% relativo alla frequentazione di gruppi di studenti, a differenza del 17% dei gruppi di adulti e un restante 35% dei visitatori singoli.

A completare il quadro generale degli accessi si evidenzia un complessivo di 793mila visitatori in 9 anni. Dato che fa ben sperare nonostante i numeri in calo nell’ultimo biennio, in particolare nel 2016, quando i tagli ai finanziamenti pubblici hanno provocato una riduzione delle visite didattiche realizzate dagli istituti scolastici.

Dal 2008 ad oggi sono stati più di 380mila gli studenti che hanno affollato il Centro di documentazione di Basovizza: questa è un’ulteriore conferma del lusinghiero trend generale, dove il dato incoraggiante del 90% dei visitatori riferisce di studenti provenienti dalle diverse province italiane coinvolte nei percorsi didattici di ampliamento della conoscenza storica relativa al dramma che coinvolse il popolo istriano-fiumano e dalmata a guerra conclusa.

L’auspicio per il Giorno del Ricordo 2017, trascorsi 70 anni dal nefasto Trattato di pace che sconvolse il confine orientale della Venezia Giulia, è che si abbia conferma del lavoro svolto da istituzioni ed associazioni, portando i dati della frequenza del sito storico e didattico alla soglia di un milione di visitatori.

Un obiettivo questo raggiungibile nonostante la latitanza delle istituzioni durante la celebrazione solenne di questo 10 febbraio presso il Monumento nazionale di Basovizza, stante l’annunciata impossibilità del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a causa di un impegno in Spagna (come suo delegato, è stato incaricato di presenziare il Sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova).

Daniele Mosetti

Responsabile Friuli Venezia Giulia del Comitato 10 Febbraio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.