Gli appuntamenti del Comitato 10 Febbraio

Il Comitato 10 Febbraio in ricordo delle vittime delle “Marocchinate”

Marocchinate

Il Comitato 10 Febbraio aderisce alla “Giornata Nazionale in memoria delle vittime delle marocchinate” che si svolgerà martedì 18 maggio 2021.

L’evento, organizzato dall’associazione nazionale vittime delle marocchinate, presieduta dal ricercatore storico Emiliano Ciotti, intende commemorare le donne e gli uomini italiani che, nel periodo 1943-1944, subirono le violenze dei militari coloniali inquadrati nell’Esercito Francese. Crimini di guerra conosciuti con il triste appellativo di “marocchinate”.

“Quella delle violenze compiute dal Corpo di Spedizione Francese in Italia è un’altra tragedia da troppo tempo dimenticata – commenta Emanuele Merlino, presidente del Comitato 10 Febbraio – una pagina strappata dalla storia nazionale che è stata tenuta nascosta, come lo sono stati in passato le foibe e l’esodo di 350mila italiani dal confine orientale d’Italia.

Un fenomeno – prosegue Merlino – che iniziò nel luglio 1943 in Sicilia con lo sbarco degli Alleati e proseguì in Campania, Lazio e Toscana, toccando picchi di inaudita ferocia in Ciociaria e nell’Isola d’Elba.

Aderiamo all’appello lanciato dal presidente dell’Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate – conclude Merlino – e invitiamo i nostri iscritti e simpatizzanti a organizzare l’evento nelle proprie città.”

Giorno del Ricordo: memoria condivisa?

In occasione del #GiornodelRicordo 2021 l’Associazione Nazionale Dalmata e il Comitato 10 Febbraio presentano il convegno online “Giorno del Ricordo: memoria condivisa?”, in diretta Facebook sulle pagine delle due realtà il giorno 7 febbraio dalle ore 18.30.
Si tratta di una riflessione a tuttotondo sul grado di metabolizzazione della storia del Confine Orientale da parte del nostro Paese: dalle Istituzioni alla scuola, dalla cultura ai mass media.
AND GdR2021
“Se da un lato i discorsi del Presidente Mattarella degli ultimi anni in occasione delle celebrazioni ufficiali al Quirinale non lasciano dubbi – sottolinea Carla Cace, Presidente dell’AND – giungendo finalmente a far accettare il termine di ‘pulizia etnica’, ancora in molti programmi scolastici il tema è trattato marginalmente o per niente, la stampa raramente affronta l’argomento se non a ridosso del Giorno del Ricordo, alcune recenti pubblicazioni, anche di illustri case editrici, sembrano sostenere palesemente posizioni al limite del giustificazionismo e del riduzionismo, si assiste a troppi atti vandalici ai monumenti alla memoria”.
“Riteniamo sia doveroso, a quasi 20 anni dall’istituzione della Legge del Ricordo – conclude Emanuele Merlino, Presidente C10F e Vicepresidente AND – comprendere in che misura le foibe e l’esodo siano memoria condivisa in Italia e nel mondo. Una riflessione costruttiva con ospiti illustrissimi, disponibile su piattaforme di facile fruizione anche da parte dei giovani. Un momento importante per commemorare ma anche per gettare le basi del lavoro che sarà necessario compiere negli anni a venire”.
Interverranno: Carla Isabella Elena Cace, Presidente Associazione Nazionale Dalmata; Emanuele Merlino, Presidente Comitato 10 Febbraio e Vicepresidente Associazione Nazionale Dalmata; On. Roberto Menia, promotore Legge del Ricordo; Prof. Alessandro Masi, SG Dante Alighieri; Prof. Giuseppe Parlato, Storico; Jan Bernas, giornalista, scrittore e fotografo; Prof.ssa Maria Ballarin, saggista; Ellis Tommaseo, Vicepresidente AND; Dott.ssa Daria Garbin, storico; Diana Cossetto parente di Norma Cossetto.

Il Ricordo è presente

C10F GdR2021 Dante

700 anni fa moriva, esule, Dante Alighieri.
Il sommo poeta, padre della lingua italiana, non è soltanto l’autore di un’opera immortale ma è anche quello che, nel IX canto dell’Inferno, riprende il geografo greco Strabone – I secolo d.C. – ponendo i confini d’Italia a Pola.
L’arte è immortale ed è oltre il tempo perché a distanza di secoli sa ancora raccontare la verità.
Il ricordo è presente perché non è un rifugiarsi nel passato ma è raccontare una storia capace d’essere ancora oggi d’insegnamento.
Dante Alighieri, attraverso il tempo, dice ai vergognosi giustificazionisti d’oggi: “potete provare a offenderci, potete mentire, ignorare a comando i fatti ma non cancellerete mai la verità.”
Dante verrà celebrato tutto l’anno e noi vogliamo che il Ricordo dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia sia altrettanto commemorato perché senza la nostra storia ai poeti mancherebbero i versi e senza i versi, senza la bellezza della nostra arte, a noi mancherebbe l’orgoglio d’essere italiani.

C10F GdR2021 Dante

Da oggi questa è la nuova tessera, online, del Comitato 10 Febbraio. Per riceverla, con il vostro nome e cognome, vi invitiamo a iscrivervi anche se vi preghiamo di avere un po’ di pazienza perché non è facile rispondere alle centinaia di richieste che ci arrivano giornalmente a cui rispondiamo quando, essendo volontari, possiamo.

Iscriviti

Speciale Storia In Rete “Dalle Foibe all’Esodo”

Tra i molti articoli trova spazio anche una presentazione del Comitato 10 Febbraio e del suo lavoro nella ricerca e nella divulgazione della storia del confine orientale italiano a cura del Presidente nazionale Emanuele Merlino 

Raccontare verita

In edicola e in PDF è disponibile il nuovo speciale monografico di “Storia in Rete”, dedicato alle questioni della frontiera orientale d’Italia: le foibe, l’esodo giuliano-dalmata e le radici dei fatti storici che hanno condotto alla fine della comunità italiana in quelle terre adriatiche.

Mentre tanti ancora negano, giustificano, minimizzano o peggio fanno perfino sarcasmo sulla tragedia delle comunità italiane perseguitate e poi costrette all’esilio da Venezia Giulia e Dalmazia, “Storia in Rete” fa il punto su una storia lunga e complessa, analizzandola nei suoi dettagli spesso e volentieri taciuti oppure ignorati dalla pletora di storici e commentatori che – per l’appunto – più che negazionisti è necessario definire “ignorazionisti”: i portabandiera di un pregiudizio anti-nazionale che può reggersi in piedi solo ignorando sistematicamente dati, atti e fatti del passato.

Con questo speciale “Storia in Rete” mette a disposizione del lettore 130 pagine di storia e di storie, di dati, documenti, carte geografiche e testimonianze per aiutare a comprendere meglio e a ricordare.

Emanuele Mastrangelo – 29/12/2020
Fonte: StoriaInRete

Indice Storia In Rete

Il fascicolo può essere ordinato qui:
http://www.ezpress.it/ultimi-arrivi-riviste.html?page=shop.product_details&flypage=flypage.tpl&product_id=69298&category_id=423

D’Annunzio e Fiume: un laboratorio di idee ed utopie

Il Comitato 10 Febbraio organizza martedì 22 dicembre dalle ore 15:00 alle 17:30, insieme, fra l’altro, ad associazioni del mondo della diaspora adriatica (FederEsuli) e ad istituzioni culturali di alto spessore (Vittoriale degli Italiani, Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice), la teleconferenza “D’Annunzio e Fiume a 100 anni dall’impresa: un laboratorio di idee ed utopie”.

A questi link sarà poi possibile rivedere la conferenza in streaming.
Moderatore dell’incontro sarà l’Avvocato Mattia Magrassi (Presidente del LimesClub Verona), porterà un messaggio di saluto il Presidente di Serit Massimo Mariotti ed interverrà eseguendo alcune letture Paolo Valerio, Direttore del Teatro Stabile di Verona.
Nel corso del seminario verranno presentati tre volumi freschi di stampa:
Giuseppe de Vergottini, La Costituzione secondo d’Annunzio, Luni, Milano 2020;
Davide Rossi (a cura di), La città di vita cento anni dopo. Fiume, d’Annunzio e il lungo Novecento adriatico, Wolters Kluwer Cedam, Padova 2020;
Emanuele Merlino (a cura di), La sola ragione di vivere. D’Annunzio, la Carta del Carnaro e l’esercito liberatore, Passaggio al Bosco, Firenze 2020.
Ne discuteranno il Prof. Stefano Bruno Galli (Assessore all’Autonomia e alla Cultura della Regione Lombardia), il Prof. Giordano Bruno Guerri (Presidente della Fondazione Il Vittoriale degli italiani) ed il Prof. Giuseppa Parlato (Presidente della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice); interverranno i curatori dei volumi ed alcuni autori dei contributi qui raccolti.
DaF100