Gli appuntamenti del Comitato 10 Febbraio

Il Comitato 10 Febbraio in ricordo delle vittime delle “Marocchinate”

Marocchinate

Il Comitato 10 Febbraio aderisce alla “Giornata Nazionale in memoria delle vittime delle marocchinate” che si svolgerà martedì 18 maggio 2021.

L’evento, organizzato dall’associazione nazionale vittime delle marocchinate, presieduta dal ricercatore storico Emiliano Ciotti, intende commemorare le donne e gli uomini italiani che, nel periodo 1943-1944, subirono le violenze dei militari coloniali inquadrati nell’Esercito Francese. Crimini di guerra conosciuti con il triste appellativo di “marocchinate”.

“Quella delle violenze compiute dal Corpo di Spedizione Francese in Italia è un’altra tragedia da troppo tempo dimenticata – commenta Emanuele Merlino, presidente del Comitato 10 Febbraio – una pagina strappata dalla storia nazionale che è stata tenuta nascosta, come lo sono stati in passato le foibe e l’esodo di 350mila italiani dal confine orientale d’Italia.

Un fenomeno – prosegue Merlino – che iniziò nel luglio 1943 in Sicilia con lo sbarco degli Alleati e proseguì in Campania, Lazio e Toscana, toccando picchi di inaudita ferocia in Ciociaria e nell’Isola d’Elba.

Aderiamo all’appello lanciato dal presidente dell’Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate – conclude Merlino – e invitiamo i nostri iscritti e simpatizzanti a organizzare l’evento nelle proprie città.”

Iniziative del Comitato 10 Febbraio sul territorio

C10F GdR2021 Dante

CALENDARIO GIORNO DEL RICORDO 2021

Elenco non esaustivo, aggiornato 9 febbraio ore 18

REGIONE CITTÀ DATA LUOGO e ORARIO
EMILIA ROMAGNA   13 febbraio Presentazione libro su Norma, ore 21, google meet
FRIULI MONFALCONE (GO) 10 febbraio Monumento all’esodo e alle vittime delle foibe, via fratelli Rosselli, ore 12.30
LAZIO ANZIO 10 febbraio Cimitero comunale e via Nettunense, inaugurazione parco Martiri delle foibe, ore 11
LAZIO CIVITA CASTELLANA (VT) 10 febbraio Deposizione corona al monumento ai caduti, ore 10;

conferenza nell’aula consigliare in diretta Facebook, con Gian Micalessin, Maurizio Federici, Silvano Olmi, ore 11

LAZIO CIVITAVECCHIA 10 febbraio Parco Martiri delle foibe, ore 11
LAZIO FONDI (LT) 10 febbraio Piazza Martiri delle foibe, ore 9
LAZIO NETTUNO (Roma) 10 febbraio Parco della Rimembranza e dei Martiri delle Foibe, ore 11
LAZIO NETTUNO (Roma) 13 febbraio Campo della Memoria, via Rocca Priora, ore 10.30
LAZIO VALLERANO (VT) 10 febbraio Giardino comunale “Cortellessa e Cuzzoli”, ore 9.30
LAZIO VASANELLO (VT) 10 febbraio Monumento ai caduti, ore 17
LAZIO VETRALLA (VT) 10 febbraio Piazza Martiri delle Foibe, re 16.30
LAZIO VITERBO 10 febbraio Piazza Martiri delle foibe istriane (valle Faul), ore 16.30
LIGURIA GENOVA 14 febbraio Monumento Martiri delle foibe, giardini Cavagnaro, ore 10.30
LIGURIA RAPALLO (GE) 10 febbraio Piazzale antistante il cimitero di san pietro di novella, ore 9.30
LOMBARDIA BERGAMO

 

10 febbraio Viale Vittorio Emanuele  II, ore 21

 

LOMBARDIA LEGNANO  (MI)

 

14 febbraio  Piazzale davanti cimitero Monumentale, ore 11

 

LOMBARDIA MILANO 10 febbraio Monumento  ai Martiri delle foibe

Piazza della Repubblica, ore 18

LOMBARDIA NOVATE  (MI)

 

7 febbraio Piazza Martiri delle foibe,ore 10,30
LOMBARDIA VALEGGIO SUL MINCIO (MN) 12 febbraio Videoconferenza, ore 20.30, In diretta da Roma Giusy Mellace
Da Valeggio Parolini Serena e Franca Benini assessore alle pari opportunità.
LOMBARDIA VIMERCATE (MB) 10 febbraio Monumento ai Caduti, Piazza Unità d’Italia, ore 19
LOMBARDIA VOGHERA (PV)

 

7 febbraio Via Martiri delle foibe , ore 11
PIEMONTE ALESSANDRIA 10 Febbraio Area compresa tra via martiri della Benedicta e via esuli istriani, fiumani e dalmati, ore 15.30
PIEMONTE BORGO SAN DALMAZZO (CN) 10 febbraio Piazza Martiri delle foibe, ore 17
PIEMONTE BOVES (CN) 10 febbraio Ponte 10 Febbraio, ore 16.15
PIEMONTE BOVES (CN) 10 febbraio Ore 20.30diretta dal comune di Boves per la presentazione del libro “Norma Cossetto Rosa d’Italia” presente Silvano Olmi.
PIEMONTE BRA (CN) 10 febbraio  
PIEMONTE CERVASCA 10 febbraio Piazza Martiri delle Foibe, ore 15
PIEMONTE CEVA (CN) 10 febbraio  
PIEMONTE CUNEO 10 febbraio Corso Dante, Monumento agli alpini, ore 15.30
PIEMONTE NOVARA 10 febbraio videoconferenza “Il Ricordo per sempre”
PIEMONTE SALUZZO (CN) 10 febbraio Via Martiri della Libertà, ore 16
PIEMONTE SAVIGLIANO (CN) 10 febbraio Piazzale Norma Cossetto, ore 10
PIEMONTE TORINO 6 febbraio Piazzale Duca d’Aosta, monumento al Fante, ore 18
PIEMONTE VALDIERI (CN) 10 febbraio Lapide in memoria dei Martiri delle foibe, ore 17.30
PIEMONTE VERBANIA 10 febbraio Ritrovo sotto vecchio Imbarcadero
Passeggiata della memoria,  lungolago marinai d’Italia
Commemorazione e inaugurazione nuova targa zona Cavallotti, ore 11.30
PUGLIA BARI – VILLAGGIO TRIESTE 10 febbraio Deposizione corona davanti alla lapide commemorativa, ore 11
PUGLIA BARI – VILLAGGIO TRIESTE 10 febbraio ore 19.30, fiaccolata e momento di raccoglimento
PUGLIA TORREMAGGIORE (FG) 13 febbraio Piazza Martiri delle foibe, ore 11
PUGLIA VEGLIE (LE) 10 febbraio Via martiri delle Foibe, ore 16.30
SARDEGNA CARBONIA 13 febbraio Parco Martiri delle foibe, ore 9
SICILIA CATANIA 13 febbraio Piazza università, ore 18
SICILIA GRAVINA DI CATANIA (CT) 10 febbraio Piazza 1 Maggio, ore 11
SICILIA VITTORIA (RG) 10 febbraio Via martiri delle foibe a scoglitti, ore 11.30
TOSCANA CAPANNORI (PI) 10 febbraio Monumento ai caduti di Marlia

Monumento ai caduti presso la Chiesa di Capannori

Monumento ai caduti di Colle di Compito, ore 18

UMBRIA ASSISI 12 febbraio Videoconferenza, ore 11,30, in collaborazione con la Società di Studi Fiumani
UMBRIA PERUGIA 9 febbraio Convegno da remoto, organizzato dall’Istituto Storia Umbra
Contemporanea, dalle ore 9,00.
VENETO BASSANO DEL GRAPPA (VI) 10 febbraio Donazione libri alla biblioteca Civica di Bassano
VENETO VICENZA 10 febbraio Donazione libri alla biblioteca Bertoliana

 

Intitolazioni ad Alessandria e a Casale

Foto Norma Cossetto

Claudio Bonante (Comitato 10 Febbraio): “Ad Alessandria e a Casale Monferrato due intitolazioni con la partecipazione del nostro Comitato” Due aree verdi saranno dedicate a Norma Cossetto

 

Sono due le celebrazioni fisiche del Giorno del Ricordo in provincia di Alessandria a cui parteciperà il Comitato 10 Febbraio. Le stesse si svolgeranno ad Alessandria e a Casale Monferrato

A Casale Monferrato si terrà nella mattinata di mercoledì 10 febbraio la Celebrazione del “Giorno del Ricordo 2021. La tragedia delle Foibe”. Come da tradizione sarà deposta una corona di alloro alla lapide, in Viale Giolitti, in memoria degli Italiani uccisi e degli esuli istriani, fiumani e dalmati, a cura della Protezione Civile. Il programma prevede alle ore 10:30 il ritrovo dei partecipanti presso l’area verde in zona pedonale di Via XX settembre e alle ore 10,45 l’intitolazione dei giardini a “Norma Cossetto” vittima delle Foibe con la deposizione della corona di alloro. Nel rispetto delle regole anti covid gli accessi alla cerimonia saranno contigentati.

Dall’ 8 al 26 febbraio poi sarà possibile visitare la mostra virtuale destinata alle scolaresche cittadine “La tragedia delle foibe e l’esodo degli istriani, fiumani e dalmati” a cura di Federico Cavallero e Emanuele Ugazio del Centro studi e ricerche Storiche Piemontestoria

La mostra verrà allestita fisicamente in una sala messa a disposizione dal Comune di Casale Monferrato dalla quale i curatori si collegheranno virtualmente in modalità videoconferenza con tutte le classi delle scuole cittadine che, previo appuntamento, aderiranno all’iniziativa.

“Ringraziamo il Sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi, che conferma con queste iniziative l’attenzione costante al ricordo della tragedia delle foibe e degli esuli di Istria, Fiume e Dalmazia” – commenta Claudio Bonante, Segretario del Comitato 10 Febbraio provinciale di Alessandria – “E’ per noi inoltre un onore avere il Sindaco Riboldi tra i nostri soci: sono anni che si batte per il giusto ricordo delle vicende legate ai nostri confini orientali, dimostrando coerenza e amore per la verità”.

Ad Alessandria si terrà invece, sempre nella mattinata del 10 Febbraio, la celebrazione promossa da Comune di Alessandria e Provincia con  l’intitolazione dell’area verde sita tra via Martiri della Benedicta e via Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati quale Giardino “Norma Cossetto”.

Il programma prevede il ritrovo alle ore 10.00 in via Vittime delle Foibe presso l’area d’ingresso al Piazzale dell’Aeronautica all’incrocio con via Nenni dal sacello dedicato alle Vittime delle Foibe dove vi sarà un momento di raccoglimento, con deposizione di una corona d’alloro in ricordo delle Vittime delle Foibe.

Alle ore 10.30 ci sarà l’intitolazione del Giardino “Norma Cossetto”, con la lettura della nota biografica su Norma Cossetto, la studentessa italiana, istriana, violentata e poi uccisa a 23 anni dai partigiani titini il 5 ottobre 1943 ad Antignana nella foiba di Villa Surani.

Vi sarà quindi la lettura della motivazione della Medaglia d’Oro al Merito Civile alla memoria conferita nel 2005 dal Presidente della Repubblica a Norma Cossetto e lo scoprimento delle targhe toponomastiche del Giardino alla presenza delle Autorità.

Infine alle ore 10.45 in via Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati, presso il sacello dedicato agli Esuli ci sarà la deposizione di una corona d’alloro in ricordo degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati in Alessandria e gli interventi conclusivi delle Autorità.

Durante la giornata e fino al 15 febbraio 2021 ci sarà inoltre la divulgazione del video-documentario “Io ricordo…” realizzato da CulturAle-ASM Costruire Insieme in collaborazione con l’Assessorato Comunale alle Politiche Giovanili (produzione MF Studios).

La proposta sarà fruibile sui canali social di CulturAle e sul suo sito internet (www.asmcostruireinsieme.it).

“Un ringraziamento doveroso al Presidente della Provincia Baldi, Sindaco Cuttica di Revigliasco, all’Assessore Cherima Fteita Firial e all’amministrazione comunale alessandrina tutta per il programma messo in campo in occasione del Giorno del Ricordo” – conclude Claudio Bonante – “Anche la Provincia e il Comune di Alessandria hanno così onorato con la giusta considerazione i nostri connazionali vittime di questa tragedia”

Ricordiamo che il Comitato 10 Febbraio, sorto successivamente alla promulgazione della Legge 92 del 30 marzo 2004 istitutiva del Giorno del Ricordo, raccoglie soprattutto cittadini italiani che, pur senza avere un legame diretto o famigliare con le tragedie delle Foibe e dell’Esodo giuliano-dalmata, si accostano con particolare sensibilità a queste pagine di storia patria.

Il 10 febbraio è il giorno in cui, nel 1947, fu firmato il trattato di pace che assegnava alla Jugoslavia l’Istria e la maggior parte della Venezia Giulia.

Il sito internet è consultabile all’indirizzo www.10febbraio.it ed è stata anche allestita la pagina Facebook “Comitato 10 Febbraio – Provincia di Alessandria”. E’ inoltre attiva la mail comitato10febbraio.proval@gmail.com, a cui è possibile chiedere informazioni e modalità di iscrizione.

Il tesseramento, attualmente aperto, è rivolto a chi, condividendo i valori e gli ideali che ispirano il Comitato, voglia aderire portando il proprio contributo. La tessera ha un costo di 10 Euro.

 

 

Giorno del Ricordo: memoria condivisa?

In occasione del #GiornodelRicordo 2021 l’Associazione Nazionale Dalmata e il Comitato 10 Febbraio presentano il convegno online “Giorno del Ricordo: memoria condivisa?”, in diretta Facebook sulle pagine delle due realtà il giorno 7 febbraio dalle ore 18.30.
Si tratta di una riflessione a tuttotondo sul grado di metabolizzazione della storia del Confine Orientale da parte del nostro Paese: dalle Istituzioni alla scuola, dalla cultura ai mass media.
AND GdR2021
“Se da un lato i discorsi del Presidente Mattarella degli ultimi anni in occasione delle celebrazioni ufficiali al Quirinale non lasciano dubbi – sottolinea Carla Cace, Presidente dell’AND – giungendo finalmente a far accettare il termine di ‘pulizia etnica’, ancora in molti programmi scolastici il tema è trattato marginalmente o per niente, la stampa raramente affronta l’argomento se non a ridosso del Giorno del Ricordo, alcune recenti pubblicazioni, anche di illustri case editrici, sembrano sostenere palesemente posizioni al limite del giustificazionismo e del riduzionismo, si assiste a troppi atti vandalici ai monumenti alla memoria”.
“Riteniamo sia doveroso, a quasi 20 anni dall’istituzione della Legge del Ricordo – conclude Emanuele Merlino, Presidente C10F e Vicepresidente AND – comprendere in che misura le foibe e l’esodo siano memoria condivisa in Italia e nel mondo. Una riflessione costruttiva con ospiti illustrissimi, disponibile su piattaforme di facile fruizione anche da parte dei giovani. Un momento importante per commemorare ma anche per gettare le basi del lavoro che sarà necessario compiere negli anni a venire”.
Interverranno: Carla Isabella Elena Cace, Presidente Associazione Nazionale Dalmata; Emanuele Merlino, Presidente Comitato 10 Febbraio e Vicepresidente Associazione Nazionale Dalmata; On. Roberto Menia, promotore Legge del Ricordo; Prof. Alessandro Masi, SG Dante Alighieri; Prof. Giuseppe Parlato, Storico; Jan Bernas, giornalista, scrittore e fotografo; Prof.ssa Maria Ballarin, saggista; Ellis Tommaseo, Vicepresidente AND; Dott.ssa Daria Garbin, storico; Diana Cossetto parente di Norma Cossetto.

Il Ricordo è presente

C10F GdR2021 Dante

700 anni fa moriva, esule, Dante Alighieri.
Il sommo poeta, padre della lingua italiana, non è soltanto l’autore di un’opera immortale ma è anche quello che, nel IX canto dell’Inferno, riprende il geografo greco Strabone – I secolo d.C. – ponendo i confini d’Italia a Pola.
L’arte è immortale ed è oltre il tempo perché a distanza di secoli sa ancora raccontare la verità.
Il ricordo è presente perché non è un rifugiarsi nel passato ma è raccontare una storia capace d’essere ancora oggi d’insegnamento.
Dante Alighieri, attraverso il tempo, dice ai vergognosi giustificazionisti d’oggi: “potete provare a offenderci, potete mentire, ignorare a comando i fatti ma non cancellerete mai la verità.”
Dante verrà celebrato tutto l’anno e noi vogliamo che il Ricordo dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia sia altrettanto commemorato perché senza la nostra storia ai poeti mancherebbero i versi e senza i versi, senza la bellezza della nostra arte, a noi mancherebbe l’orgoglio d’essere italiani.

C10F GdR2021 Dante

Da oggi questa è la nuova tessera, online, del Comitato 10 Febbraio. Per riceverla, con il vostro nome e cognome, vi invitiamo a iscrivervi anche se vi preghiamo di avere un po’ di pazienza perché non è facile rispondere alle centinaia di richieste che ci arrivano giornalmente a cui rispondiamo quando, essendo volontari, possiamo.

Iscriviti