Foibe, oggi è il Giorno del ricordo “La tragedia fuori dai libri di scuola”

Il movimento Lotta Studentesca ha appeso degli striscioni davanti alle scuole dell’Emilia Romagna: “Prof… a che pagina il capitolo foibe?”, si legge in uno di questi, accanto al quale è stato posizionato un tricolore “insanguinato”. Oggi, 10 febbraio, viene commemorato il Giorno del Ricordo, in riferimento agli eccidi delle foibe che provocarono, tra il 1943 e il 1945, migliaia di vittime (si stima una cifra compresa tra 5mila e 12mila morti) tra la popolazione italiana del Venezia Giulia e della Dalmazia al fine di eliminare gli oppositori al regime di Tito.

L’iniziativa di Lotta Studentesca (frangia giovanile di Forza Nuova) mira a sollevare l’attenzione sulla giornata di oggi: “Nelle scuole – dicono i militanti – si ricordano solo alcuni morti, di serie A, ignorando tutti gli altri, tra cui i martiri delle Foibe. Denunciamo la paurosa scarsità, se non la totale assenza, di questa tragedia nei nostri libri di scuola”.

“La memoria deve sempre vincere sull’oblio – ha detto il sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi – Deve essere questo il senso più profondo di questa giornata”, al fine di “custodire e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, per ricordare l’esodo dalle loro terre di istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e la difficile storia del confine orientale – ha continuato Rossi – Dobbiamo ragionare ed elaborare ciò che è stato, solo così possiamo costruire una memoria che abbia rispetto per ogni singola vicenda umana. La mia vicinanza e solidarietà va a tutti coloro che hanno vissuto personalmente o nel ricordo dei loro cari quelle tragiche vicende”.

A Cagliari, questa sera alle 18 al parco Martiri delle Foibe di via San Lucifero, il Comitato “10 febbraio” e il Comitato “Io non Scordo” hanno organizzato una cerimonia commemorativa con la deposizione di una corona d’alloro sulla lapide in ricordo dei Martiri delle Foibe.

(da unionesarda.it)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.